Menu

Scopriamo insieme qualcosa in più del racconto vincitore del contest

“Viaggio”

Il viaggio, spunto perfetto tanto per raccontare avventure quanto per mettere su carta opinioni e riflessioni, è stato il grande protagonista del contest di luglio di Geeko Editor. Ispirandoci ai grandi romanzi di viaggio della storia della letteratura e approfittando dell’arrivo della stagione perfetta per spostarsi e vedere nuovi luoghi abbiamo deciso di sfidare i nostri Geeki chiedendo loro di incentrare una storia su questo tema. Ne sono nati otto racconti, ma solo uno è riuscito a portare a casa la vittoria: Un viaggio non è solo un viaggio: il mio cammino di Santiago di Lady Sheldon, che abbiamo intervistato per sapere qualcosa di più del suo racconto.

D. Ci racconti qualcosa in più del tuo viaggio, qualcosa che non hai potuto inserire nel racconto ma che secondo te è significativo?

R. Sono partita da sola, con tutte le ansie e le paure che questo può comportare, poi mi sono accorta di quanto sia facile fare amicizia, quanto sia semplice e normale, dormire in camerate  in cui prima non avevo mai dormito, con perfetti sconosciuti, che, perlopiù torneranno ad esserlo alla fine del viaggio.

Copertina racconto viaggio

L’evocativa copertina del racconto

D.Ti eri già cimentata in un resoconto di viaggio o era la primissima volta?

R. No, qualche resoconto di percorsi podistici, di camminate e corsa, ma un viaggio VIAGGIO mai intrapreso e mai descritto.

D. Avevi già compiuto imprese come il Cammino oppure no?

R. Imprese particolari? Sì. Molte maratone, molti trail (trekking con tratti di corsa), una 100 km e magari anche qualche edizione di Vogalonga. In barca per oltre 34 km.

D. I tuoi racconti sportivi e di viaggio vengono senza dubbio da delle esperienze personali vissute sulla tua pelle, ma che rapporto hai con questo genere di storie? Ti ispiri a qualche autore per lo stile oppure lasci semplicemente che le emozioni escano dal “cuore”?

R. Anni fa un’amica mi disse di scrivere di “emozioni” con emozioni, così come uscivano. Magari non sempre perfette, ma condotte fuori a braccio dalla mente attraverso il cuore.

D. Ci sono dei libri che hanno saputo alimentare la tua passione per la camminata e lo sport?

R. I fiumi dell’anima” di Maurizio Bernasconi “L’arte di correre” di Murakami “Il grande libro della Maratona” di Jeff Galloway.

D. Hai un libro di viaggio “del cuore”, o comunque una storia di esplorazione che ti porti dentro?

R. Sì, sicuramente “I fiumi dell’anima”. Lo scrittore è un esperto di trekking e di canoa fluviale che ha comparato i viaggi dell’anima con i suoi viaggi. Non ha avuto un grandissimo successo, ma spesso oggi si opera una scelta che divide irrimediabilmente lo sport dalla sua emozione profonda.

D. E un viaggio che vorresti fare assolutamente e che vorresti assolutamente incorniciare in un bel racconto/romanzo?

R. Mi sarebbe piaciuto un percorso misto che unisse la mia passione per la canoa con la mia passione per il cammino, un po’ come descritto nel libro, ma l’età sicuramente mi fermerà. Magari farò un bel giro a piedi in Spagna alla ricerca dell’origine dei miti e delle leggende.

Ringraziamo Lady Sheldon per aver risposto alle nostre domande.

Arrivederci a settembre con il prossimo contest!

Due cose su Redazione Geeko Editor

Account aziendale di Geeko Editor.
Qui troverai notizie sui nostri lavori, il nostro blog e molto altro.
Contattaci per qualsiasi informazione!

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]