Menu

Tempo, passione e stelle.
Potrà sembrare bizzarro associare la passione al tempo e cercare un collegamento, altrettanto strano, con le stelle.
Questa sera mi interrogavo sul fattore “attimo”, cercando di vivere un singolo momento al pieno del suo valore, perché conscia che domani ce ne sarebbero stati altri, ma decisamente non uguali a stasera. 
Il tempo del momento era già nel passato, quello che in quell’istante stava succedendo era già stato vissuto, un secondo alla volta guardavo occhi che erano già entrati nella memoria del mio passato. 

Quando ci si ferma a vivere veramente un momento, senza distrazioni, ci si accorge che il passato, il presente ed il futuro si fondono in un unico istante perché il tempo che trascorre tra l’immagine che viene percepita dagli occhi e che viene inviata alla mente, fa sentire il presente, ma fa anche vivere un’istante già passato e l’input che parte dal cervello volgerà nel futuro, ma in ritardo.

Si parla di frammenti di secondi, ed è lo stesso concetto delle stelle… si guarda adesso il cielo, ma si vede il passato. 
La luce che emana una stella non è quella di adesso, ma di 4 anni fa o addirittura 3.000 anni fa. 
La luce che le stella emanano in questo preciso istante invece, la potremmo ammirare tra 4 o 3.000 anni. 
Magari nel frattempo, le cose nello spazio saranno cambiate ed è per questo che mi sono voluta godere il momento, perché anche noi, come le stelle, domani potremmo essere diversi e le nostre percezioni potrebbero mutare con noi.
E la passione? in tutto questo, cosa c’entra?
Beh, il romanticismo che vediamo ogni volta che alziamo lo sguardo al cielo, il pathos che le stelle ci regalano brillando e morendo ogni giorno per il nostro personale spettacolo, è paragonabile alla passione che riceviamo quando abbiamo la fortuna di essere guardati dall’amore.
Non c’è tempo, spazio o spiegazioni tecniche quando si tratta di passione. 
Lei arriva, ci graffia e poi, come succede con le stelle, emana luce e ne veniamo invasi. Magari non subito, però arriva un momento in cui ce ne accorgiamo, quell’istante in cui ci si rende conto della bellezza di quel momento, dove è troppo tardi per rimanere e troppo presto per andare.
Il mio augurio è quello di avere la vostra personale stella, che vi faccia ogni sera alzare lo sguardo e riuscire finalmente a scorgerne la luce, perché domani non sarete più gli stessi e se ci si pensa troppo, oggi è già tardi, ma qui ed ora siamo ancora in tempo.

Qualche informazione su JessicaZanardo

Quando Jack ( il mio diabete) decide per me, io scrivo.
Una scrittura terapeutica per esorcizzare, riflettere e sorridere.
Per me e per chi vorrà fermarsi anche solo per qualche minuto.

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
0