Menu
Sulla tela dell’essere s’imprime l’odoroso ricordo
Uno schiaffo
Repentino
Solo
autentico
unico.
Erba tagliata che grida
Profumo denso
 
L’impressione inebriante, sferzante, d’un pittore, nell’impeto del suo getto di colore..
Sulla tela della memoria nascosta,
Verde fresco chiaro armonico
Vibrante tra i pensieri.
Fonte pura che esplode e zampilla
Rivive, scosso s’agita, il fanciullo perduto nel sonno della matura esistenza
 
Perduto nel ricordo rinasce orfano
Senza origine riconosciuta la sua fragranza,
Errante tra le pieghe della memoria
Svanisce meraviglioso e impalpabile.

Qualche informazione su SemplicePoesia

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
0