Menu

Roberta La Placa

  • Roberta La Placa ha scritto un nuovo articolo, L'autunno porta la primavera in La settimana dell’aspirante scrittore 2 mesi fa

    Francesca lo sapeva, lo sapeva da due anni che il suo fidanzato lo tradiva, il tradimento classico, senza fantasia, medico e infermiera. Solo una volta glielo chiese, lui negò e lei fu felice di quella bugia. Se […]

    0
    • Ciao @roberta-la-placa, apprezzo la sintesi evocativa che hai utilizzato per raccontare questa storia, attraverso poche, ma potenti, immagini.

      Però ti lancio una piccola sfida: perché non provi a riscrivere questo testo con più battute, dando maggiore spessore alla protagonista? Puoi impiegare il tuo stile, che suggerisce, piuttosto che spiegare, nella descrizione di dettagli che raccontano la vita e il carattere dei personaggi.

      Buona scrittura!

  • Roberta La Placa ha scritto un nuovo articolo, A LONDRA CI SONO I SOGNI in La settimana dell’aspirante scrittore 2 mesi fa

    “il soffitto non parla” continuava a ripetere Francesca come un mantra mentre sdraiata nel letto dove si era rifugiata da giorni per alzarsi solo per andare in bagno, bere acqua e sforzarsi di mangiare qua […]

    0
    • Ciao @roberta-la-placa, il tuo stile è sempre ben riconoscibile e questa è una caratteristica positiva per una scrittrice esordiente ; ) in questo caso funziona bene anche con una narrazione in terza persona e meno basata sulle percezioni, ma incentrata su azioni dinamiche.

      Dato l’impianto più “narrativo” di questo racconto, userei più paragrafi per scandire bene le diverse fasi della storia e, soprattutto, staccare il finale, incisivo, dal resto del testo.

  • Roberta La Placa ha pubblicato un nuovo commento all'attività 2 mesi fa

    Loro vogliono sempre andare a casa anche se sono già a casa. Loro non sanno più chi siamo, ma noi sappiamo che sono le nostre mamme. Ed entriamo nel loro mondo giocando, ridendo, facendoci trascinare dalle loro parole e siamo in mondi che non esistono, esistono solo per noi due, noi e la mamma. Loro continuano a darti amore a modo loro, se v…[Leggi tutto]

    0
  • Roberta La Placa ha pubblicato un nuovo commento all'attività 2 mesi fa

    Bello leggerti e mi piace l’ironia della tua penna

    0
  • Roberta La Placa ha scritto un nuovo articolo, Sognando il canottiere in La settimana dell’aspirante scrittore 2 mesi fa

    Applaudivo, continuavo ad applaudire, non smettevo di applaudire mio marito e Antoine. Nuovamente primi nella gara sulla Senna di canottaggio. Il blu mi sta bene continuavo a ripetermi abbassando lo sguardo sul […]

    0
    • Ciao @roberta-la-placa, mi piace questo flusso di coscienza incentrato sulle impressioni visive: originale e coivolgente, anche se non per tutti, dato che si tratta di uno stile abbastanza sperimentale.

      Questo stile nei racconti brevi può essere efficace e impressivo; nei testi un po’ più lunghi dovrebbe essere intervallato, a mio avviso, con altre tipologie di scrittura più “strutturate”.

      In questo testo, comunque, l’atmosfera e le sensazioni della protagonista sono trasmesse con vividezza e immediatezza, quindi brava!

  • Roberta La Placa ha scritto un nuovo articolo, Ciao Rosy in La settimana dell’aspirante scrittore 2 mesi fa

    Rose rosse intorno a me che il vento non riesce a far volare via. Ciao Rosy  questa io l’ho dedicate a te dice la canzone. Io lo so che é Ciao Roby. L’ho scritta una notte in quarantena pensando a te mi dice m […]

    0
    • Ciao @roberta-la-placa, c’è molto dolore in questo componimento: in questo caso credo che la scrittura sia stata terapeutica per dare forma alle tue emozioni.

      ll miei consigli sono di continuare a scrivere con continuità, per vedere con più chiarezza cosa provi e cercare di dare un senso ai vissuti dolorosi, ma anche provare a sperimentare, aggiungendo all’elemento biografico qualche nota di fantasia.