Menu

Manna Lisa

  • Manna Lisa ha pubblicato un nuovo commento all'attività 1 anno, 9 mesi fa

    Buonasera a tutti,
    io credo che sarebbe ancora meglio se fosse possibile votare senza doversi registrare, ma non ho la certezza sia fattibile.
    Per quanto mi riguarda purtroppo sono riuscita a leggere tutti i racconti, a votarli, ma non a commentarli. Dipende da ognuno, alla fine, ma per quanto mi riguarda il tempo a disposizione è stato poco.
    E…[Leggi tutto]

  • Manna Lisa ha pubblicato un nuovo commento all'attività 1 anno, 9 mesi fa

    Grazie del tuo commento.
    Hai ragione, probabilmente il tema del contest passa un attimo in secondo piano.
    È che in realtà non nasce per il contest il racconto, ma è stato scritto un anno fa dopo gli attentati di Londra ed è il racconto di un fatto realmente accaduto a un amico.
    Avrei probabilmente dovuto “rivederlo” prima di “sp…[Leggi tutto]

  • Manna Lisa ha cambiato la foto del profilo 1 anno, 9 mesi fa

  • Manna Lisa ha scritto un nuovo articolo, Cosa siamo diventati in Concorsi passati 1 anno, 9 mesi fa

    È stata una lunga giornata, oggi.
    In redazione, dopo i fatti accaduti in questi giorni, è tutto ancora più concitato.
    Permane un clima teso, smorzato appena da qualche risata nervosa.
    Uscendo dall’edificio tiro […]

    • Il racconto ha una cosa in comune con il mio, il freno. E la tematica della solitudine moderna legata all’esaltazione dell’io è una di quelle che mi fanno sempre riflettere. Anche la scrittura non è male. Ma, c’è un ma purtroppo. La metropolitana e l’incontro secondo me passano troppo in secondo piano rispetto alla tematica centrale del contest. Secondo me con un lavoro più dettagliato sull’incontro con l’uomo in difficoltà si poteva rendetre il racconto ‘vincente’. In ogni caso è il secondo che leggo e la qualità generale è alta in questo contest, non escludo che potrei votarlo.

      0
      • Grazie del tuo commento.
        Hai ragione, probabilmente il tema del contest passa un attimo in secondo piano.
        È che in realtà non nasce per il contest il racconto, ma è stato scritto un anno fa dopo gli attentati di Londra ed è il racconto di un fatto realmente accaduto a un amico.
        Avrei probabilmente dovuto “rivederlo” prima di “spedirlo”.
        Grazie mille, comunque, tutto fa.

        0
    • Ottimo spunto di riflessione secondo me. Siamo tutti troppo concentrati su noi stessi, sulla frenesia quotidiana (che sembra follemente essere diventata “normalità”), e finiamo col perdere i bei piccoli gesti che potrebbero migliorare la nostra giornata. Bello 🙂

      0