Menu

Francesco

  • Francesco ha scritto un nuovo articolo, Anna e il pub bizzarro in 3. Tè & Relax 1 mese fa

    Anna aveva immaginato da molto tempo quel fatidico giorno, il giorno della discussione della tesi. Presa da normali ansie, l’ultimo mese l’aveva passato a provarsi pose, vestiti, ma soprattutto a ripetere fino […]

  • Francesco ha pubblicato un nuovo commento all’attività 1 mese, 2 settimane fa

    La cosa dell’elenco puntato per i dialoghi non piace a nessuno. Dannazione 😀
    Comunque sia grazie (in supremo ritardo) per i suggerimenti, ne terrò conto in futuro…

  • Francesco ha scritto un nuovo articolo, Nonno Alfonso e il vero spirito del Natale in 3. Tè & Relax 2 mesi, 1 settimana fa

    Poco lontano da dove vi trovate voi che leggete questo racconto vi era un tempo la casa del vecchio Alfonso, una di quelle vecchie case con i mattoni in bella vista, l’assenza di orribili balconi e il romantico t […]

    • Mamma che tristezza! Purtroppo però è o spirito del Natale che vige tutt’oggi. Bravo Francesco

    • Quale è il vero spirito del Natale oggi?
      Vorrei che quei bambini ricevessero la visita di un fantasma alla Dickens! Si meritano uno spavento altro che cinquanta euro!
      Mi sarebbe piaciuto ascoltare il racconto del nonno e di quella bambina; sarà che sono nato prima del “2.0”!
      Storia triste ma reale. Il tema è attuale anche se descritto con un tocco di fiabesco. Non si ascolta più, eppure i cosidetti vecchi hanno molto da raccontare.
      Rivedrei però in alcuni punti la punteggiatura, magari togliendo l’elenco puntato per i dialoghi.
      In lizza per il voto, anzi, ti voto!

    • La cosa dell’elenco puntato per i dialoghi non piace a nessuno. Dannazione 😀
      Comunque sia grazie (in supremo ritardo) per i suggerimenti, ne terrò conto in futuro…

  • Il mondo dell’internet mi ha sempre affascinato, come credo abbia affascinato tutta la generazione ’80, anche se nel corso degli anni ha suscitato in me sentimenti assai contrastanti. Uno strumento così pote […]

  • Francesco ha scritto un nuovo articolo, i’ll never be the same in 3. Tè & Relax 4 mesi fa

    La nascita di Federico rappresentò la fine del matrimonio e della felicità per i due genitori, Sofia e Alberto. La madre infatti, a seguito di quell’evento così convenzionalmente gioioso, entrò in un profondo sta […]

    • Il racconto ha un tocco di rosso sangue, pulp quanto basta: scritto molto bene percorre però strade già calcate. Bambino conteso, omicidio-suicidio, fantasma che torna. Eppure è molto suggestivo, riuscivo a vedere la scena ed i dettagli, fino alle coltellate ed al corpo penzolante. Forse le tematiche avevano bisogno di più spazio, di più caratteri…

    • Il racconto è scritto molto bene, si legge piacevolmente, senza intoppi. Ma, se devo essere sincera, la storia l’ho trovata poco efficace. Introduzione lunga, bella, ben narrata e poi, d’improvviso, tutto sbrigativo come se dovessi chiudere per forza.
      Perché Sofia si toglie la vita se non sembra provare rimorso per l’uccisione dell’assistente sociale? E perché uccidersi subito dopo aver detto al figlio “staremo insieme per sempre”? Nella sua visione d’amore malato credo che avrebbe fatto di tutto per avere il bambino con sè, in qualsiasi circostanza. Eppure decide di separarsi da lui senza un apparente motivo.

      Forse è questa visione “horror” che è stata un po’ forzata e velocizzata perché, a parer mio, come dramma funzionava benissimo.

      Quindi, per concludere, piacevole, ma forse (concordo con il commento precedente) le tematiche necessitavano di spazio in più.

      • WirlMash ha risposto 4 mesi fa

        Premetto che sono molto di parte…trovo che il vero horror di questo racconto non sia nell’omicidio-suicidio, o nel fantasma, piuttosto proprio nel concetto di “stare per sempre insieme”, e non nel modo in cui desideri che una persona venuta a mancare vegli su di te, ma nel modo persecutorio che lo spirito della madre lascia intendere al figlio. Inoltre l’amore malato della madre, come ben hai detto, è proprio quello che gli permette probabilmente di tornare e stare con lui. In ultimo, il suicidio credo non c’entri proprio nulla col rimorso per l’uccisione, quanto semmai (in realtà lo stato mentale della mamma sarebbe sufficiente), la prospettiva di un futuro che come minimo li avrebbe visti separati.

  • Stare dietro a ogni singola novità nel campo dell’intrattenimento è davvero una cosa ardua.Non passa giorno che qualche mente illuminata e geniale produca qualcosa destinata ad essere indispensabile, come fare a s […]

  • Francesco ha scritto un nuovo articolo, Pandaman Returns in 3. Tè & Relax 4 mesi, 2 settimane fa

    Poco fuori la grande metropoli, a ridosso del grande porto, vi era la bellissima villa di Jack Trita, noto boss della malavita locale. Partito praticamente da zero, in poco tempo grazie a illeciti di ogni tipo […]

  • Francesco ha pubblicato un nuovo prodotto Favole felici per bimbi bravi – Vol. 1 4 mesi, 2 settimane fa

    Il ricercato conte Vaniglio, dopo un passato di gloria da cacciatore di draghi, cerca di scrivere il romanzo della sua vita, ma le uniche imprese eroiche in cui si cimenta sono abbuffarsi di carbonara con la panna […]

  • Francesco ha scritto un nuovo articolo, La lepre e la tartaruga – 2.0 in 1. Coffee Break 5 mesi fa

    In un bosco lontano lontano viveva una lepre. Come tutti gli animali di questo tipo era dotata di grandissima velocità e ne andava davvero tanto fiera. Forse troppo. Non si faceva mai mancare l’occasione per […]