Menu

Rogliano Calabro, aprile 2103

“Questa storia l’avrete già sentita, lo so bene, perché roba del genere succede spesso. È successo quando le Bestie hanno attaccato il viadotto dove gli uomini del re stavano facendo i lavori e hanno ammazzato un sacco di gente e sono dovute arrivare le guardie della cittadella e è successo con un altro tizio giù al villaggio a mare un paio di mesi fa”.

“Sì, ma stringendo di che si tratta? Chi è morto?”.

“Una ragazza. L’hanno ritrovata fredda stamattina”.

“Addirittura morta l’hanno ritrovata?”

“Eh, addirittura morta sì,

 

poveraccia…

 

Nina si chiamava.

 

Insomma, tutto è cominciato un paio di mesi fa, quando a un certo punto lei s’è ritrovata nella merda perché si è ritrovata ‘n’Ombra in casa.

Nella stanza da letto”.

“Un’Ombra, hai detto?”.

“Giuro su Allah”.

“Ma che cazzo…”.

“Oh, amico mio, va a capire ‘cazz’è successo e come cazzo c’è entrata un’ombra là dentro in casa, con tutti i rituali che ti fanno fare sulle porte, fatto sta che è successo. La ragazza ha cominciato a sentì l’Ombra sotto il letto.

Poi ha cominciato a sentirla mentre andava verso il cimitero a portà ‘i fiorni alla madre morta.

E s’è resa conto che l’Ombra era dappertutto, no, hai capito?”.

“Capito. Ma dall’Imam c’è andata?”.

“Certo che c’è andata, oh, e più e più volte, e l’Imam è stato pure a casa sua un sacco di volte, e ha tentato di metterci mano, no?

S’è fatto più viaggi sino alla casa su per la collina lui che lei, a momenti.

Eh, però vedi è stato allora che le cose so peggiorate”.

“Perché? L’Imam non c’ha capito niente de quello che è successo, della maledizione?”.

“No no, anzi oh.

L’Imam ha chiamato ‘n paio de tizi che l’hanno mandata via quella cosa.

Oddio, hanno faticato un po’ eh.

Anzi, un po’ tanto.

Guitierrez e le due donne hanno faticato un po’”.

“Guitierrez?”.

“Uno spagnolo, se porta dietro moglie e figlia, fanno i cacciatori d’ombre.

E ce l’hanno fatta alla fine, eh.

La ragazza è guarita.”.

 

“E come cazz’ha fatto a morì, allora?”.

 

“Depressione.

Quando l’Ombra ha cominciato a falla sanguinà,

quand’ha cominciato a venirle appresso nel bosco, a entrà nei sogni suoi no… eh, l’imam è stato bravo.

Ma non i vicini de casa”.

“Dicevano che ‘sta ragazza portava malocchio?”.

“Eh.

 

J’hanno cominciato a dì che era lei a chiamà l’Ombra, e che…”.

“Ma perché le fanno ‘ste cose?

Perché j’hann’addossato tutt’a lei la colpa,

io non capisco perché… paura?

Vendetta?

‘sta ragazza ha fatto qualcosa che…”.

“’sta ragazza non ha fatto niente.

Era dolce, buona, e gentile, e tranquilla.

Come tutti c’aveva ‘n po’ di difetti, a volte la vedevi che s’andava a divertì troppo coi soldati della guarnigione, ma cazzo, questa era sola e c’aveva ventidue anni.

A ventidù anni sei caruccia e fai come ti pare, no?”

“E ‘nvece hanno cominciato a dalle sotto?”.

 

“’na donna del paese ha cominciato a dì ch’era lei ad avé‘l demonio dentro e che era mignotta e che aveva ‘mmazzato lei la madre e pregato ‘l demonio.

E non solo ‘sta donna.

Ha cominciato quella e poi hanno continuato l’altre.

E poi quelle ‘ffianco de casa a loro.

E poi quelle de tutto lo paese, no?

 

Appena lei c’usciva c’aveva tutti contro.

 

“Oh, mignotta, ma c’hai ‘l coraggio de ‘nnà ‘ngiro oh?

Oh, mignotta del satanasso, ma che fai oh?

Te sei salvata solo perché sei ‘na mignotta eh!”

 

‘sta poretta che dai che je digeva de no che non era lei avé fatto ‘l patto col diavulo, che dai che je diceva che no e che no eh.

Oh mignotta te sei ita a cercà lo diavolo, è colpa tua, è colpa tua!

È colpa tua che sé giovine e io so vecchia, j’avrebbero voluto dì l’anziane, e…”.

“Vabbuò che dai, mo’ non falla facile che…”.

“No no che non la fo fagile.

È così.

 

Le cose o le dici bene o no le dici eh.

Sennò mica che n’esci eh.

 

Facevano così mica perché credeveno nè malocchio de la porina Nina che è morta.

Ah no.

L’odiavano.

L’odiavano.

 

“Mica che pòi gioì a ‘sta magnera eh oh.

Mica che eh.

So morti altri ora n’è che se tu te se salvata pòi dì che se salva e tutt’apposto”.

E lo sa che j’hanno detto così pé settimane?

E lo sa che poi una j’ha tirato la merda di cane addosso?

E lo sa che poi ‘n ragazzino j’ha messo mani addosso?

A poi ‘n’atro?

E ‘n’atro?”

“L’HANN’AMMAZZATA LORO ALLORA OH?!

NO ‘L DEMONE, LORO?!”.

 

 

“No.

‘n l’ha mmazzata nessuno a la giovine eh.

No.

No, hai capito male. Né ‘ l demone né l’omini”.

 

“E allora perché ‘hanno trovata fredda?”.

 

 

“S’è sparata ieri notte”.

Qualche informazione su Fabio Antinucci

SMM e copywriter @Geeko Editor di giorno, scrittore e supereroe di notte. Scrivo roba horror, fantasy e di fantascienza, leggo e guardo un po' di tutto.

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
0