Menu

Perché

Di solito non me lo chiedo

Di solito non me lo spiego

Come d’autunno sto

Quella foglia che aspetta

Il momento fatidico

che arriva sempre

 

Non amo chiudermi

Non amo te che sei chiuso

Situazione strana per una sognatrice

Situazione equivoca

Per quella foglia

che aspetta

senza sapere cosa

un amore

un’amicizia

o un vecchio amore?

 

Povera foglia

Vivendo nell’incoscienza

Di conoscere il suo perché

Si logora quell’io

Flebile e delicato

Quel verde, che tanto illumina

L’estate

 

Estate

Estate d’amore

Estate di tradimenti

Ma poi il cuore

Ha bisogno di tornare

A quell’albero, che tanto

Comunque vadano le cose

È sempre lì

Che aspetta la sua foglia

Il suo tesoro

Incredulo di averlo solo lui

Qualche informazione su giu.rossi3

Ho sempre scritto perchè era il mio mezzo per comunicare la mia vita e le mie emozioni.
Come mezzo ho sempre usato la poesia e il racconto breve.
Adoro leggere. La lettura di un libro per me è l'inizio di un viaggio, di un nuovo viaggio. Io immagino, sogno, ragiono, vivo, mi immedesimo, mi informo, mi arrabbio, rifletto. Un libro deve donarti e lasciarti qualcosa, proprio come un film, ma con la differenza che leggendo costruisci tu le immagini. È forse da qui che nasce la mia passione per il cinema. Dalle parole nascono immagini, pensieri e sogni. La lettura è ciò che ci permette di essere registi dei propri sogni.

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
0