Menu

Cari Geeki, oggi conosciamo un po’ meglio Damo87, alias Valentina Giuliana, la vincitrice del contest “Coraggio”, con un racconto intenso e ricco di emozioni, dedicato al tema della maternità: “Disattendere il reiterato ordinario: fioritura di rinnovata origine dall’altra parte dell’inquietudine”.

1. Chi si nasconde dietro il nickname “Damo87”? Parlaci un po’ di te e del tuo mondo!

Dietro al nickname “Damo87” si cela una studentessa in Filosofia appassionata della meravigliosa complessità della vita, alla costante ricerca di senso e di rinnovato senso. Sono ammaliata dalle parole, che rappresentano una vera passione per me, in quanto credo che attraverso il loro concatenarsi e il loro dare vita a enunciati e narrazioni possano costituire un ponte che avvicini le persone pacificamente. Sono anche però la musica che ascolto e che sento vibrare nelle vene anche quando non ho le cuffiette alle orecchie, perché la musica è la mia linfa vitale. Aver partecipato al Contest “coraggio” mi ha insegnato a essere coraggiosa e per questo motivo vorrei sentitamente ringraziarVi per avermi dato questa importante possibilità accogliendo il mio racconto breve.

2. Cosa significa per te scrivere?

Per me scrivere rappresenta il mio tutto di cui io sono la minima parte poiché attraverso il gesto della scrittura metto semplicemente in ordine caotici pensieri e sensazioni dando vita a nuove vite (almeno spero!). La scrittura è per me l’ampio e purificante respiro della mente.

3. Che cos’è per te il coraggio nella vita di tutti i giorni?

Il coraggio nella vita di tutti i giorni è avere consapevolezza. “Consapevolezza” è una parola per me importante e allo stesso tempo difficile. Essere consapevoli vuol dire accettarsi e accettare e non sempre è automatico che ciò avvenga…quindi avere consapevolezza per me vuol dire essere coraggiosi.

4. Com’è nato il tuo racconto e cosa ti ha spinto a scriverlo?

Il mio racconto è nato dal desiderio di dare forma a una speranza, di incidere parole su un foglio con l’intento di sottolineare l’importanza della vita, che presuppone coraggio, e della natalità che, come scriveva la pensatrice Hannah Arendt, è una delle due categorie principali del vivere comune e se questa fosse amputata non ci sarebbe mondo, non ci sarebbe vita.

5. Hai dei progetti di scrittura a cui ti stai dedicando?

Sì, attualmente sto lavorando contemporaneamente a più progetti che riguardano sia raccolte di poesie che narrativa. Oltre a portare avanti la scrittura dei miei due Blog.

6. Da cosa trai ispirazione?

La Thaumazein greca, la meraviglia, è la mia ispirazione perché se non ci fosse voglia di scoprire e capacità di meravigliarsi scrivere, forse, non sarebbe possibile. E insieme alla meraviglia cerco di interrogarmi su ambiti ancora inesplorati dell’esistenza per poi renderli in storie fanta-realistiche.
Grazie mille!

Grazie a Valentina per questa intervista e per aver partecipato al nostro contest. Vi ricordiamo che abbiamo lanciato un nuovo contest narrativo a tema “Libri e cibi”, in collaborazione con il Festival “Libri a 180 gradi”, che si terrà a Sant’Elpidio a Mare il 30 – 31 agosto – 1 – 2 settembre.

Aspettiamo i vostri racconti!

Partecipa al contest!

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Qualche informazione su Redazione Geeko Editor

Account aziendale di Geeko Editor.
Qui troverai notizie sui nostri lavori, il nostro blog e molto altro.
Contattaci per qualsiasi informazione!

Vedi tutti i post
0