Menu

Il web contemporaneo è diventato sempre più un luogo nel quale ad avere importanza è la capacità dei suoi utenti di poter parlare ed esprimersi, a prescindere dalla loro occupazione e dai loro obiettivi: una sorta di spazio condiviso nel quale convivono e si confrontano più voci, più o meno autorevoli. Uno dei mezzi con i quali possiamo esprimerci con maggiore facilità e capacità è il blog, utilizzato sia da persone qualunque che vogliano raccontare qualcosa di loro sia da influencer e aziende che vogliano utilizzare il loro diario virtuale per farsi conoscere.

Ciò vale per tutti i tipi di lavoratore, dall’artigiano che vuole parlare dei diversi metodi di lavorazione del legno da lui utilizzati allo scrittore, che può usarlo per parlare delle sue opere, degli universi narrativi che ha inventato, o semplicemente delle sue ispirazioni.

Attento però: anche se il blog sembra un mezzo di comunicazione alla portata di tutti, farne un mezzo di lavoro non è affatto facile e va fatto tenendo conto di diversi accorgimenti tecnici e di scrittura.

In quest’articolo dedicheremo quindi un po’ di tempo a ragionare su come utilizzare questo potente strumento, e sulla sua importanza per ogni creativo, appassionato di lettura e scrittore:

“Blog” significa “voce”

Un blogger al lavoro

Al lavoro!

Partiamo da un esempio in casa: su Geeko Editor puoi trovare, ogni giorno, scrittori e lettori che amano parlare delle loro passioni; nel primo caso adorano raccontare qualcosa delle loro storie, nel secondo di ciò che leggono (anche se sappiamo che ogni bravo scrittore è in fondo anche un lettore, e viceversa).

Sia in un caso che nell’altro, “blog”,  per dei geeki come noi, può essere un’opportunità di far sentire la propria voce, di raccontare un po’ di sé e delle proprie attività. In una parola, farsi sentire.

Hai già iniziato a bloggare? Perché non iniziare? 😀

Sì, emergere!

Se scrivi e ami pubblicare i tuoi racconti o le recensioni dei libri che leggi, infatti, il blog ti può aiutare a creare e coltivare un pubblico per le tue attività e a trovare nuove opportunità per affermarti nei campi nei quali ti cimenti, approfondendo e raccontando qualcosa di te e delle tue idee.

E’ esattamente ciò che le persone cercano dal web oggi: avere qualcuno con cui confrontarsi. E’ finita l’epoca in cui le informazioni calavano attraverso canali tradizionali come agenzie stampa o giornali, questa è l’epoca dei blogger, in cui ogni appassionato di un certo argomento può diventare un opinion leader e accrescere la sua sfera d’influenza.

Essere una “voce autorevole”

Se vuoi che il tuo blog funzioni, è necessario che abbia dei contenuti forti e ben scritti; per farlo dovrai tracciare, già dai tuoi primi articoli, una vera e propria “linea editoriale“.

Mettiamo caso che te sia un lettore accanito che ha deciso di tentare di fare della sua passione un lavoro, recensendo libri e diventando un vero e proprio bookblogger.

Da dove partire?

Anzitutto decidendo che tipo di pubblico vorresti intercettare con i tuoi articoli.

Vorresti rivolgerti a un pubblico generalista e onnivoro? Bene, in questo caso dovrai stare molto attento alle nuove uscite, ai generi e ai romanzi più di moda, persino a quelli che all’apparenza sembrano più futili e meno degni di attenzione, e recensire ogni libro che secondo te potrebbe interessare il tuo pubblico. Viceversa, se decidi di specializzarti in qualche nicchia, come per esempio un genere in particolare, il tuo lavoro sarà più complesso: dovrai saper scrivere di tutto quel che riguarda quel genere e, cosa ancora più difficile, trovare quegli argomenti che possono interessare una larga fetta della tua audience.

In entrambi i casi il lavoro da fare è tantissimo, soprattutto per quel che riguarda il tuo approccio con gli argomenti trattati. Da qualche anno a questa parte i blogger di successo si sono letteralmente moltiplicati e la concorrenza si è fatta fortissima. Emergere può essere molto difficile, per questo dovrai trovare il tuo modo chiaro e ragionato affinché la tua voce sia più forte e chiara dei tuoi competitor. Come si ottiene questo? Studiandoli, controllando le loro mosse tattiche, comprendendo i loro approcci al problema e, sulla base di ciò, costruire il tuo stile autorevole, il tuo tono di voce, la tua identità.

E’ un lavoro di concetto, molto lungo e impegnativo, ma capace di dare moltissime soddisfazioni e, col tempo, grandi risultati.

“Voce” significa community

Se sarai bravo, cioè se avrai costanza e capacità di trovare i giusti argomenti, potrai sperare non solo di farti conoscere professionalmente, ma anche di creare attorno a te una vera e propria cerchia di sostenitori, pronti a scoprire di più sulle tue attività e a richiedere i tuoi servizi (ricordati: non tutti hanno la capacità di tenere un blog per professione e molti di loro hanno bisogno di qualcuno che lo faccia per loro).

Sei te ad aver bisogno di una mano a gestire il tuo blog? Contattaci;)

Come arrivare a questo obiettivo?

Semplice: non sottovalutare i contenuti degli articoli del blog, pensali bene, ragiona su cosa può appassionarli ed essere davvero utile per i tuoi lettori.

Ecco, “utilità” è il concetto chiave. Il motivo principale per cui una persona sceglie di andare su Google e fare una ricerca è rispondere a un suo dubbio. Cosa dice la rete di un determinato romanzo che abbiamo adocchiato in libreria? Quali sono le migliori mete per un viaggio con gli amici? Come si scrive un articolo di un blog?

Blog e web

Il blog al centro di tutto!

Tutti abbiamo domande e tutti abbiamo, sempre, bisogno di risposte. Il tuo compito, come blogger, sarà di fornirle. Ecco perché, ancor prima di scrivere, dovrai saper “ascoltare” la rete e capire quali siano le ricerche dei tuoi utenti. Se riuscirai a rispondere a queste domande e a farlo in modo convincente, forse avrai guadagnato qualcosa di prezioso: un nuovo sostenitore, un nuovo amico, o meglio ancora un nuovo cliente.

Isole nella rete

Abbiamo visto come un blog possa offrirti la possibilità di farti conoscere, come possa dar voce alla tua professionalità e darti la possibilità di trovare nuovi clienti o supporters per i tuoi progetti. In realtà c’è anche un altro obiettivo che potresti raggiungere e che non va mai sottovalutato: conosci le regole dei motori di ricerca? Sai come funziona Google? Ti sei mai inoltrato nella splendida giungla della SEO?

La SEO (search engine optimization) è la definizione data a tutte quelle tecniche di ottimizzazione e perfezionamento dei contenuti dei testi per il web volti a far sì che i tuoi siti vengano indicizzati in maniera sempre migliore dai principali motori di ricerca (Google, Yahoo!, Bing…). Più i contenuti di un sito si avvicinano alle buone pratiche formali alla base della corretta scrittura di una pagina web, più quel sito avrà chance di essere trovato da qualcuno fra la miriade che popolano internet. Il blog può aiutarti anche in questo: creando contenuti aderenti alle ricerche per le quali vorresti indicizzare il tuo sito (esempio: hai un’agenzia informatica? Vorrai farlo per le ricerche riguardanti questo campo!) avrai maggiori chance che sul tuo website atterrino persone che si avvicinano al tuo target ideale.

Se ciò accadesse, saresti ancora una volta molto vicino a trovare ciò che cerchi: nuovi clienti o sostenitori.

 

Bene, per oggi è tutto. Come hai visto dietro alla parola “blog” si nasconde un mondo tutto da scoprire e approfondire, fatto di tecniche da non sottovalutare e di spunti creativi. Hai altro da raggiungere su questo argomento? Vuoi chiederci un confronto? Contattaci 😉

 

 

 

Qualche informazione su Redazione Geeko Editor

Account aziendale di Geeko Editor.
Qui troverai notizie sui nostri lavori, il nostro blog e molto altro.
Contattaci per qualsiasi informazione!

Vedi tutti i post
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
0