Menu

Come organizzare al meglio il tempo per i vostri progetti di scrittura creativa

Agosto è alle porte e le meritate vacanze stanno finalmente arrivando; improvvisamente, il tempo per scrivere e leggere aumenta a dismisura dopo un faticoso anno durante il quale abbiamo dovuto soffrire per portare avanti al meglio le nostre passioni. Spesso però questo tempo è addirittura troppo, e nasce allora un problema: come coniugare al meglio le proprie vacanze con la scrittura? Ecco cinque consigli di scrittura per le vostre vacanze!

1. Leggete tanto

Sì, lo sappiamo, è un consiglio banalissimo, ma pensateci: agosto è il mese perfetto per scegliere di portare a termine quei libri ancora sul comodino dopo tanti mesi dal loro acquisto, forse perché troppo grandi, forse perché troppo impegnativi (e spesso una cosa è collegata all’altra…).

Leggere in vacanza

Ah, che meraviglia leggere in vacanza!

Dato che la lettura è il primo buon esercizio per uno scrittore, non pensateci due volte: preparate la vostra lista di libri per l’estate, preparate un bell’angolino di casa abbastanza accogliente da accogliervi e dateci sotto, a prescindere dalla difficoltà del volume!

Leggi anche: “Estate 2018: sei libri da portare in vacanza”

. Viaggio lungo? Scrivete comunque!

Agosto è uno dei mesi all’insegna del viaggio, delle avventure e delle scoperte, quindi se avete in programma di partire non avrete molto tempo per coltivare il vostro hobby preferito.

Scrittura e viaggio

Pronti alla partenza? 😀

Se però sarete determinati a portarlo avanti comunque, preparatevi: dovrete portare con voi tutto il necessario per scrivere (un computer abbastanza leggero e poco ingombrante, il caricabatterie, un quadernino, delle penne) e soprattutto (e questa è la cosa più impegnativa) dovrete pianificare le vostre avventure in modo da ricavare del tempo e dello spazio per scrivere.

In più, non dimenticate il consiglio più importante: fatevi ispirare dal viaggio e da tutto ciò che vedrete, vi saranno utili una volta giunti a casa, anche se state scrivendo di cose e luoghi molto diversi da quelle che avete visto.

3. Scrivere almeno un racconto lungo

Spesso durante l’anno può capitare di iniziare in contemporanea tanti progetti di scrittura (fra romanzi, racconti e raccontini) che a volte purtroppo non trovano termine. Magari sono progettini di allenamento, pensati per staccare un po’ la spina da altri più pesanti e per rilassarsi un po’, ma dispiace non potarne a termine alcuni, no?

Beh, considerato che spesso i lavori più pesanti e lunghi si protraggono per mesi (per non dire anni!), qualche volta serve prendersi una pausa e scrivere quasi di getto un piccolo racconto di massimo venti o trenta pagine. E attenti: dovrete curarne ogni dettaglio, dal concept iniziale sino alla revisione finale, perché magari fra qualche mese il vostro nuovo cucciolo potrebbe essere un buon lavoro da pubblicare in qualche forma.

Quale momento migliore per lavorare a un progetto del genere se non agosto? Dai, prendetela come la vostra perfetta vacanza letteraria dalla solita routine di scrittura: non ve ne pentirete!

4. Revisionate i progetti più lunghi (ma attenzione…)

Agosto è un ottimo periodo per la scrittura di relax e per portare a termine dei progetti più “soft“, certo, ma è vero anche il contrario: durante le vostre vacanze avrete tanto tempo da impiegare a rivedere vecchi racconti o romanzi. Infatti, durante questi giorni di pausa avrete tutto il tempo per rileggerli, correggerli, rielaborarli, o magari sistemarli in vista dell’invio a un editore.

Approfittate di ogni singolo giorno, anche perché, con intere giornate a disposizione, potrete decidere voi quanto tempo spendere nel lavoro sui vostri progetti, alternandolo ad altre occupazioni come andare al mare, a fare passeggiate, dormire fino a tardi (su, siate onesti) e scrivere altro.

Attenti però: il tempo è poco, e il rischio di frustrarvi iniziando questo genere di lavori senza avere poi tempo di portarli a termine a causa del rientro dalle ferie è molto alto. Meglio allora darsi degli obiettivi precisi, e magari impostare il lavoro in modo da poterlo poi portare avanti nel corso dell’anno durante i weekend.

In fondo siete sempre in vacanza, no?

Hai bisogno di una revisione del tuo testo? Possiamo aiutarti!

5. Divertitevi!

Per ognuno di noi le vacanze estive devono essere anzitutto un momento di liberazione, calma e relax, di uscita dalla routine e dai soliti schemi e di riposo.

Per quanto vogliate approfittare di ogni singolo minuto di questo tempo per scrivere e portare avanti i vostri mille progetti, ricordate quel che diceva Stephen King: per imparare a scrivere bene serve anche imparare vivere bene, e per farlo, forse, occorre anche godersi un po’ ciò che abbiamo attorno, scoprire nuove cose, staccarsi dal PC, rilassarsi e riprendere contatto con le tante piccole cose che sacrifichiamo durante i nostri durissimi e pesantissimi anni di lavoro.

Con solo un obiettivo: tornare più carichi e forti al cadere delle prime foglie autunnali.

Quindi buona estate a tutti, buona scrittura e soprattutto… buon divertimento!

 

Qualche informazione su Redazione Geeko Editor

Account aziendale di Geeko Editor.
Qui troverai notizie sui nostri lavori, il nostro blog e molto altro.
Contattaci per qualsiasi informazione!

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
0