Menu
Vendetta tremenda vendetta

Vendetta tremenda vendetta

Vendetta tremenda vendetta! La Metro A nell’ora di punta è terribile come al solito. Mi pare di soffocare, stritolata da quel campionario della razza umana costretto a usufruire dei mezzi pubblici capitolini, che con un piccolo sforzo potrebbero raggiungere il livello...
Caterina

Caterina

Fermata Municipio. Due ragazzi si baciano. Li osservo. Ricordo i baci che ti rubavo, mia Caterina, mentre tuo padre dormiva e tu mi accompagnavi alla porta. Lei ti somiglia, è di carnagione chiara, indossa gli occhiali. Ha un libro sulle gambe. Cerco di leggere il...
“Memorie metropolitane”

“Memorie metropolitane”

I viaggi in treno quando fuori piove sono parentesi interminabili nelle nostre esistenze. Ma il tragitto pare sempre più breve quando siamo accompagnati dall’impazienza di incontrare qualcuno al loro epilogo. Ed è così ch’io ora mi sento: come un bambino ansioso di...
Questa è la fine

Questa è la fine

La metro a quest’ora è sempre piena. Ogni angolo del treno è occupato. Sedersi è praticamente impossibile. Studenti maleducati, dirigenti impettiti e badanti in ritardo. Tutte queste persone, a tratti, sembrano un unico corpo contro il mio. Un corpo che oscilla a ogni...
Mi ricordo di te

Mi ricordo di te

Per arrivare in ufficio dovevo prendere ogni giorno la metropolitana. Per carità, io adoro prendere la metropolitana, anche se c’è tantissima confusione ad ogni ora del giorno, ma mi piace poter vedere così tante facce differenti in continuazione. Le vedo e mi...