Menu

Trama: 

“Ciao a tutti. Spero per voi che siate pronti, perché sto per raccontarvi la storia della mia vita. O meglio, come mai è finita. E se state ascoltando queste cassette è perché voi siete una delle ragioni. Non vi dirò quale nastro vi chiamerà in causa. Ma non preoccupatevi,se avete ricevuto questo bel pacco regalo, prima o poi il vostro nome salterà fuori… ve lo prometto.”

Quando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Clay è sconvolto, da un lato non vorrebbe avere nulla a che fare con quei nastri, Hannah è morta, e i suoi segreti dovrebbero essere sepolti con lei. Ma dall’altro, il desiderio di scoprire quale ruolo ha avuto lui nella vicenda è troppo forte.

Per tutta la notte Clay ascolta le cassette ripercorrendo gli episodi che hanno segnato la vita di Hannah in un drammatico effetto valanga. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltate,sconvolgeranno per sempre le loro esistenze.

 

Recensione: 

La storia di Hannah non è certo passata inosservata nel mondo letterario e televisivo (dal libro è stata tratta la serie TV “13 reasons why” e, se non l’hai ancora vista, devi necessariamente vederla), tutti si sono sentiti in dovere di esprimere la propria opinione su quello che ormai si può definire “fenomeno 13”. Le fan più accanite della serie si battono per rendere la visione del telefilm obbligatoria nei licei, solo del telefilm sia chiaro perché non sia mai che venga aggiunto un libro alla lista di quelli già obbligatori da leggere!

Anche io, come molti, prima di cominciare a leggerlo ne avevo già sentito parlare molto ma, l’opinione che più mi aveva incuriosito, era quella di alcuni esperti in problematiche adolescenziali che si raccomandavano di non prendere la lettura troppo alla leggere e di procedere a “ piccoli sorsi”, perché, diciamocelo, i temi trattati non sono proprio una passeggiata al parco. Nonostante fossi partita con le migliori intenzioni, appena aperto il libro il mio cervello da lettrice compulsiva ha pensato:

“Al diavolo il binge-reading, voglio sapere cosa ha combinato Casco” e quindi, come Clay con le cassette, non mi sono fermata.

PS: Grazie per il consiglio esperti, sarà per la prossima volta

Leggendo il libro con gli occhi di Clay si scopre la storia di un amore dolce, senza riserve, senza doppi fini, che fa desiderare ardentemente il lieto fine, che prontamente non arriva (tranquilli, nessuno spoiler! la storia, fin dall’inizio, ruota proprio attorno al suicidio di Hannah). Concentrandosi invece sulla vita di Hannah ci si ritrova davanti una ragazza triste, con problemi che il più delle volte si è creata in totale autonomia.

ALT: Ovviamente non mi riferisco agli unici due episodi realmente gravi

Le motivazioni che hanno portato Hannah al suicidio non mi hanno proprio convinta e non le perdonerò mai di non aver deciso di farsi veramente aiutare, le cassette poi le ho trovate di un sadismo mostruoso, troppo cattive e calcolate per una ragazza della sua età.

Il mio non è stato un gesto avventato. Non datemi per scontata…una seconda volta. Vi tengo d’occhio.”

In fin dei conti a tutti è capitato un amore finito male o un amico con cui non si sono mantenuti dei buoni rapporti, e non sono decisamente dei buoni motivi per suicidarsi.

Rimane comunque un libro che consiglio vivamente, da non prendere troppo alla leggera e su cui riflettere, soprattutto riguardo al ruolo che potremmo avere noi nella vita di altre persone perché non possiamo mai sapere come le nostre azioni le influenzeranno.

Non sapete niente della vita di nessuno, se non della vostra. Ma quando giocate con una parte della vita di qualcuno, in realtà non stuzzicate solo quella. Purtroppo, è impossibile essere così accurati e selettivi. E il particolare con cui vi siete trastullati finisce poi per influenzarne l’intera esistenza”.

Qualche informazione su BooksJungle

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
0