Menu

Forse dovrei chiederti perdono,

per le mie omissioni ed i miei guai.

Sono pentito ma continuo il dolo,

il mio corpo pecca e tu lo sai.

Non riesco ancora a controllare,

tutta quella rabbia che c’è in me.

Quell’istinto ibrido animale,

che riduce l’uomo in povere.

Se hai deciso di cambiare idea, nonostante tutto.

Fallo prima che lo faccia io, non ho molto tempo.

E se non ti ho detto troppe volte, scusa amore mio.

È per questa mia inquietudine, che mi rende pallido,

che mi rende pallido, che mi rende vuoto.

I miei occhi cercano il tuo volto.

Le mie mani sulla pelle tua.

Corpi che ricercano il perdono,

dopo le battaglie inutili.

Il tuo grido estremo disperato,

che si infrange contro il petto mio,

Come un’eco vibra in questo vuoto,

da riempire con il nome Tuo.

Hai deciso di cambiare idea, nonostante tutto.

Usa tutto il tempo che vorrai, io ti sto aspettando.

E se non mi vedi in questo buio, prendi la mia mano,

in questa inverosimile apnea, che ci rende unici,

che ci rende unici,

che ci rende vivi.

Qualche informazione su MaddalenaValentinah

Maddalena Valentina, alterego di Valentina Maddalena. Una ragazza (o forse due) che adorano la scrittura. Le nostre storie sono diametralmente opposte. Maddalena è di Eboli e Valentina di Cercola - o viceversa - (anche se adesso vive al nord). Si sono incontrate a Lourdes (forse) o al liceo Garibaldi di Napoli? All'università a Pisa o a Praia a Mare sulla spiaggia? Buona lettura a tutti

Vedi tutti i post
No Posts for this author.
0